VITTORIA IMPORTANTISSIMA DEL GAETA A LARIANO (2-3). ORA SI VA AI PLAY OUT MA CON FIDUCIA. PRIMA DOMENICA L’ULTIMA GARA CON IL BOVILLE

lg 3

LARIANO-POL. GAETA 2-3

Lariano: De Bernardo, Luddeni (13’ st Scifoni), Davato (16’pt Moroni), Patrizi, Romaggioli, Marongiu, Cianni, Sbraglia, Liguori, Pompili, Travaglini (11’ st Pieri). A disp. Centra, Colasanti, Romei, Bylyshi.     All. Foschi

 

Pol. Gaeta: Fiorini, Di Emma, Di Tullio, Pellino, Fortunato (1’ st Mantoan), Marciano, Armenio (18’ st Mazza), Del Giudice, Di Florio, Fanelli, Iannazzo ( 31’ st Matteo). A disp. Andolfi, Colozzi, Visciglia, Putortì   All. Melchionna

Arbitro: Sig. Mattera di Roma 1( Ass. Sigg. Zuin e Sampieri di Roma 2)

Marcatori: 16’ pt Iannazzo, 25’ st Fanelli su R (G), 28’ st Marongiu (L), 36’ Matteo (G), 41’ Cianni (L).

Note: Spettatori novanta circa. Ammoniti Romaggioli, Scifoni, Moroni (L), Pellino (G). Angoli 4-1 per il Gaeta

Il Gaeta oggi compie una bella ed importante impresa andando ad espugnare il terreno del Lariano e assicurandosi il diritto alla partecipazione ai play out in programma il prossimo 18 maggio. Era la scossa che ci si attendeva, una sorta di ritorno alla fiducia nei propri mezzi e quindi alla conseguente serenità mancate nelle ultime giornate  e che non hanno consentito al team biancorosso di conseguire la salvezza diretta. Il match di oggi va detto, soprattutto psicologicamente parlando, non si presentava certamente semplice, dopo il doppio scivolone evitabilissimo dell’ultima settimana contro Ceccano e Formia. Comunque sin dal fischio d’inizio i ragazzi di mister Melchionna hanno evidenziato convinzione, grinta e carattere mettendo in difficoltà un buon Lariano. Al 16’ i biancorossi si portano in vantaggio. Ottimo spunto sulla sinistra di Di Florio che serve un magnifico assist al centro che viene raccolto da Iannazzo bravo ad insaccare. Già una prima sostituzione nelle fila della squadra locale con Scifoni che rileva Luddeni.Due minuti dopo la formazione gaetana sfiora la seconda marcatura con un’ottima conclusione su calcio piazzato di Fanelli che, sporcata, si infrange contro la traversa. La risposta dei padroni di casa arriva soltanto al 37’ quando Scifoni entrato in area dopo uno scambio con un compagno di squadra calcia maldestramente e la sfera termina fuori. Brivido questo  per i gaetani. In chiusura di tempo, al 44’, sgroppata sulla sinistra di Di Florio che mette al centro ma Fanelli al volo calcia alto. La prima frazione d gioco si conclude con i gaetani in vantaggio per 1-0. Ad inizio ripresa Melchionna manda in campo Mantoan al posto di Fortunato. Al 2’ gran tiro di Liguori dalla distanza, una parabola che poi porta il pallone a stamparsi sulla traversa. Ora è un Lariano più deciso ed agguerrito votato alla ricerca del gol. Al 5’ da registrare un efficace intervento di Fiorini che riesce a deviare una insidiosa conclusione di Liguori. Il Gaeta poi riesce ad uscire da questa morsa e a contrattaccare. Nel Lariano prima Pieri rileva Travaglini e poi Moroni prende il posto di Davato. Cambio anche per gli ospiti che spediscono in campo Mazza al posto dell’altro under Armenio. E proprio Mazza al 25’ è protagonista di un episodio cruciale della gara. Il n.14 gaetano rimette dalla destra un pallone su cui si avventa Romaggioli che commette fallo di mano. Il direttore di gara ammonisce il difensore del Lariano e assegna al Gaeta il penalty, battuto poi  da Fanelli che non sbaglia.  Un minuto dopo la squadra di mister Foschi si rende pericolosa con Scifoni che colpisce la traversa. Al 29’ il Lariano riduce lo svantaggio. Un gol arrivato per caso, in quanto Marongiu, a seguito di un intervento non fortunato di un giocatore gaetano, in pratica si ritrova il pallone davanti alla porta e non ha difficoltà a battere a rete.  Al 31’ ultima sostituzione nel Gaeta con Matteo che rileva Iannazzo. Anche questa volta un avvicendamento  assai oculato. Infatti l’attaccante biancorosso al 36’ dopo un bel dribbling fa partire un gran tiro che fulmina De Bernardo. E’ il gol del 3-1. Al 40’ un’altra bella conclusione del Gaeta, questa volta ad opera di Di Florio servito da Matteo. Para a terra il portiere. Sessanta secondi dopo replica del Lariano, squadra mai doma, con Liguori ma Fiorini non si fa sorprendere e devia in angolo. Sulla conseguente battuta dalla bandierina scaturisce il gol in mischia di Cianni. Al 41’ dalla distanza ci prova Pellino con De Bernardo che si rifugia in angolo. Il Lariano non ci sta, non vuole salutare l’ultima gara casalinga del campionato con una sconfitta. Ma la posta in palio è troppo importante per il Gaeta che combatte anche nei minuti di recupero, quattro, assegnati dall’arbitro. L’incontro termina così 3-2 per i biancorossi che hanno voluto fortemente questo successo, che senza dubbio li porta a guardare al futuro con una certa dose di fiducia.