VOLA L’OTTIMA JUNIORES, SUPERATO PER 3-1 IL SEZZE

gaeta-sezze

 

POL. GAETA- SEZZE 3-1

POL. GAETA: Andolfi; Iorio (55° Mantoan); Supino (67° Colozzi M.); Cardi; De Meo; Camboni; Vaudo (65° Sandu); Armenio; Leccese Sim.; Leccese Sam.; Monaco   A disp.: Pezzella; Colozzi Mar.   All. Lomonte

SEZZE: Ceccano; De Angelis; Venditti; Virgini; Radicioli; La Penna; De Rocchis; Vitelli; Lisi; Sartini (79° Minarchi); Orelli    A disp.: Morichini; Cherchi; De Meis      All. Moriconi

 

Arbitro:  Sig. Catallo di Frosinone

Marcatori: 9°Leccese Sam.(G),38° De Meo (G), 60° Lisi (S),89° Monaco (G)

Note: pomeriggio molto soleggiato. Si gioca sul campo di Suio in quanto il Riciniello è al momento non omologato.Presenti tra gli altri in tribuna il tecnico della prima squadra del Gaeta Melchionna ed il presidente Belalba. Ammoniti  Monaco, Sandu, Camboni, Cardi (G), Radicioli (S). Angoli 3-2 per il gaeta

Gran bella prestazione della squadra Juniores regionale del Gaeta sul campo di Suio nella gara casalinga che la vedeva opposta al Sezze distanziato in classifica di ben sette punti. Ma i ragazzi di Lomonte oggi sono apparsi subito convinti ed assai motivati,  con un solo imperativo, quello della vittoria per risalire una graduatoria poco edificante, anzi pericolosa e certamente non consona al valore dei giovani gaetani. Il Gaeta parte subito bene cominciando a macinare gioco. Ed al 9° passa subito in vantaggio. Percussione di Cardi e fallo di un avversario. Punizione in seconda con  ottimo tiro di Samuele Leccese che si insacca.I biancorossi non si accontentano del vantaggio e continuano a proporsi in avanti. Al 19° molto bello il colpo di testa di Vaudo che sorvola non di molto la traversa. Al 28° efficace spunto di Lisi che calcia da posizione favorevole ma pronta è la risposta di Andolfi che devia quel tanto che basta per spedire il pallone in angolo. Al 32° Vaudo sfiora il gol con un tiro di poco a lato alla sinistra di Ceccano. Il Gaeta è volenteroso  e si fa applaudire. Fioccano per i padroni di casa  le occasioni da rete. Al 35° il tiro di Monaco è deviato da un avversario e finisce di poco sopra la traversa. Al 37° è sfortunato il Gaeta quando Simone Leccese su cross di Vaudo di testa colpisce il palo. Ma il raddoppio è nell’aria. Al 38° da registrare una paratona di Ceccano. Il portiere si supera spedendo in angolo un gran tiro di Samuele Leccese servito su calcio di punizione da Monaco. Sul conseguente corner il Gaeta porta a due le reti grazie al difensore De Meo lesto ad insaccare. Si va negli spogliatoi sul risultato di 2-0 per i padroni di casa. In avvio ripresa la musica non cambia con i gaetani assai decisi. Mai visti quest’anno così determinati. Al 54° Ceccano riesce a parare un tiro ravvicinato di “Willy” Monaco. Intanto Lomonte effettua una prima sostituzione facendo entrare Mantoan per Iorio. Al quarto d’ora un po’ a sorpresa, visto l’andamento della gara gli ospiti riaprono la partita con Lisi che così accorcia le distanze. A dire il vero dagli spalti quella dell’attaccante del Sezze ai più è apparsa una posizione di fuorigioco. Ad ogni modo il Gaeta di oggi non accusa per niente il colpo e continua a riversarsi in avanti. Al 62° Cardi calciando male fallisce da buona posizione il colpo del 3-1. Si trattava come si suol dire di “un rigore in movimento”. Tre minuti dopo è il solito Samuele Leccese su calcio di punizione ad impegnare l’estremo difensore del Sezze bravo a mandare  in angolo. Il tecnico Lomonte opera altri due cambi facendo entrare Sandu per Vaudo e Matteo Colozzi per Supino, elementi sicuramente esperti capaci di offrire anche una maggiore incisività. Si cerca la rete della sicurezza per non incorrere in una beffa. All’82° Monaco lanciato a rete forse volendo servire un compagno calcia male e spreca un’occasione favorevolissima. Un minuto dopo Ceccano compie una efficace parata su tiro di Sandu. Ora è arrembaggio da parte dei  biancorossi. Quando poi mancano tre minuti alla conclusione dei tempi regolamentari l’arbitro sbaglia in maniera clamorosa fermando un grande contropiede dei gaetani con Armenio lanciato da Sandu. All’89° ennesima incursione di Sandu sulla sinistra e pallone servito a Monaco. Il n.11 biancorosso questa volta non sbaglia. Finisce così, 3-1. Un risultato davvero meritato, frutto di una manifesta superiorità e nonostante si giocasse su un terreno di gioco al quale i gaetani non sono  abituati.