WALTER FONTANA, IL NUOVO DG BIANCOROSSO, 12 ANNI DI FROSINONE (SERIE B COMPRESA): “INNAMORATO DELLA CITTA’ E DELLA POLISPORTIVA, INTENDO RIORGANIZZARLA PUNTANDO AD UN PROGETTO A MEDIO TERMINE. VOGLIO CON ME IL SINDACO, LA TIFOSERIA,GLI SPONSOR. GRATO ALLA FAMIGLIA BELALBA E AL VICEPRESIDENTE CIANO”

fonti

E’ successo tutto così in fretta. Da un semplice e quasi casuale pour parler tra amici in una calda serata di luglio, si è passati nel giro di qualche giorno allo sviluppo di un vero e proprio progetto finalizzato ad una crescita della Polisportiva Gaeta, chiaramente da attuarsi attraverso vari e necessari step. Sta di fatto che il personaggio in questione non ha perso tempo e dopo la benedizione della famiglia Belalba e del gruppo dirigente si è subito rimboccato le maniche, mettendosi al lavoro con il suo staff. Parliamo di Walter Fontana, in primis un appassionato di calcio, ma soprattutto uno che ha sulle spalle una certa importante esperienza essendosi occupato tra l’altro per ben 12 anni del Frosinone, compreso il periodo d’oro della serie B, quale responsabile organizzativo e responsabile marketing, riuscendo a conseguire lusinghieri risultati. Lo stesso Fontana è impegnato tra l’altro nel settore della pubblicità e della Televisione. Quasi impossibile in questi giorni di grande fermento organizzativo, riuscire a scambiare qualche battuta con lui. Più semplice raggiungerlo telefonicamente mentre è in viaggio per Roma o magari di ritorno da Ravenna. “Gaeta mi è entrata nel cuore si da quando accompagnavo mio padre che vi si recava per lavoro – spiega Fontana-Perdonate l’emozione ma sono davvero entusiasta per questa che considero una nuova alba biancorossa. Fondamentale senza dubbio per me la fiducia del Presidente ma credo che anche il sindaco Mitrano abbia accolto con favore il cammino che stiamo intraprendendo. Il nostro modello parte dalla base, da una vera e propria riorganizzazione dei ruoli e delle competenze societarie. Ciò è assolutamente imprescindibile. Vi sono delle vere e proprie linee guida da seguire, anche perché considero primarie efficienza ed immagine.  Tra l’altro ci stiamo presentando con un nuovo brand. Per ora c’è il problema del campo sportivo ma nutriamo molta fiducia nel Sindaco e nel lavoro che in questo senso sta svolgendo. Nel 2015 avremo la nostra nuova casa ed ecco che il nostro progetto potrà decollare definitivamente. Intanto cercheremo di coinvolgere il maggior numero possibile di sponsor, attraverso l’attività di una concessionaria di pubblicità e l’impegno dei nostri collaboratori Giannone e Viola. Per quanto riguarda invece la parte prettamente tecnica, c’è piena fiducia nell’allenatore Melchionna che unitamente al direttore sportivo gode di autonomia per le scelte della rosa dei calciatori e della squadra che manderà in campo. Naturalmente auspichiamo quanto prima un rapido raggiungimento della quota salvezza”. Attraverso una presenza pressochè fissa in città, incontri e colloqui ad ogni ora, un cellulare sempre “caldo” Fontana è riuscito ad allestire una efficace e brillante cerimonia di presentazione ufficiale della squadra nell’Aula Consiliare del Comune, a lanciare il nuovo logo,a provvedere all’equipaggiamento sportivo, oltre a visite agli sponsor ed incontri istituzionali. E stiamo parlando di pochi giorni. La sua prima telefonata? Parte alle sette mentre dopo mezz’ora lo si può già trovare impegnato in una colazione di lavoro…Inutile invitarlo a rallentare i ritmi, non vi riuscirebbe nessuno. Fontana e il Gaeta Calcio, una storia appena iniziata….